Paolo Borsellino: Un Uomo Giusto.

Dal 2019 i ‘giganti di Palermo‘ ci guardano dall’alto di due palazzi anni ’60 che si stagliano sull’aula bunker di l’Ucciardone, dove si svolse il maxiprocesso a Cosa Nostra.
La Porta dei Giganti è un’opera del designer urbano Andrea Buglisi: oltre novecento metri quadrati di street art, un dittico voluto dalla Fondazione Giovanni Falcone.

I visi dei due magistrati, caratterizzati da due tonalità cromatiche, sono alti ben 30 metri.
Il filtro verde utilizzato per la arte superiore vuole ricordare i vetri blindati dell’aula bunker.
Il verde è assunto a colore simbolo delle loro vite blindate, scortate e rinchiuse.
Questo progetto di design sociale (curato da Alessandro de Lisi) si propone di dare all’arte un valore simbolico, evitando la retorica della memoria.

Le tonalità seppiate della parte inderiore dei volti é un richiamo ai colori utilizzati negli spaghetti-western.
Falcone e Borsellino sono come due eroi nel far west palermitano di quegli anni, in cui le sparatorie erano all’ordine del giorno.

Lascia un messaggio

La registrazione non è richiesta.