Candido Baldacchino ‘People on the road’

ph. Donatella Lavizzari

People on the Road‘ è il titolo della mostra presentata dal talentuoso fotografo torinese Candido Baldacchino al MIA Photo Fair di Milano per la Galleria Blanchaert.

Ed è una sterzata improvvisa con cambio di rotta la linea adottata per questa inedita e inconsueta antologia fotografica.
L’autore, uso a viziarci con i suoi inimitabili scorci naturalistici, per lo più scevri di presenze umane, si destreggia ora tra persone in un bianco e nero d’altri tempi, pur non rinunciando alla sua poetica malinconica dal retrogusto ironico e amaro.
La sua è una piacevole incursione nel mondo antropico, che ritrae con gli occhi di un un fanciullo impertinente e curioso.

ph. Donatella Lavizzari

Gli scatti sono rigorosamente rubati senza alcun pudore, come solo un puro di cuore potrebbe fare, e rappresentano pertanto una verità spietata, spogliata di ogni artifizio.
Sono furti con destrezza i suoi. Veri e propri scippi di anime divelte da una umanità variegata in cui giovani, vecchi, bianchi, neri, intellettuali o lavoratori si alternano sulla passerella della strada.
Come diceva Charles Bukowski: “La gente è il più grande spettacolo del mondo”.

Ciao Candido, cosa significa per te fotografare? Perchè hai scelto questo mezzo per esprimere il tuo mondo?

La fotografia ha sempre fatto parte della mia vita.
Ho incominciato a interessarmi di fotografia già a quindici anni, ma solo nel 1985 ho iniziato a fotografare seriamente.
Io sono un sognatore e un idealista e la fotografia è il mezzo migliore per esprimere le mie emozioni.

Negli ultimi 20 anni ho utilizzato un mezzo semplice ma eccezionale per trasformare i miei sogni in realtà.
Si tratta di una macchina cinese da 30 euro, fatta di plastica, che dà aloni e vignettature, bruciature imprevedibili che trasformano il fotogramma in paesaggi onirici.
Ovviamente è una macchina di medio formato analogica.
Per le foto che scatto alla gente uso invece macchine digitali più veloci da usare visto che perlopiù si tratta di istantanee.
Io vivo di fotografia è quindi è una parte preponderante della mia vita.


A febbraio 2019 sei stato insignito dell’onorificenza IFI (Insigne fotografo italiano) dalla Fiaf (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), un meritato riconoscimento per il tuo lungo percorso professionale. Vuoi raccontare alcune tue esperienze?

Durante la mia carriera ho collaborato con diverse case editrici e i miei portfolio sono stati pubblicati da riviste fotografiche quali Gente di Fotografia, Photo Italia, Reflex, Fotocult, Fotografare, Réponses Photo, Il Fotografo e tante altre.
Mi è stato anche richiesto di tenere alcuni workshop e mi piace ricordare Holga mon Amour, sponsorizzato da PH Libero, l’agenzia fotografica di Torino con la quale continuo a collaborare.
Negli anni ho allestito diverse mostre in location molto prestigiose. Ognuna di esse è stata per me fonte di grande soddisfazione.

Ho realizzato anche libri fotografici. I più recenti sono: Silent Forms 2008, Background 2010, Coasts 2011 e Visual Perceptions 2014 (Edizioni “Lanterna Magica” Palermo).
Inoltre, alcune delle mie fotografie fanno parte di collezioni permanenti in gallerie pubbliche e private (Accademia Carrara di Bergamo, Diaframma-Kodak Cultura di Milano, Fiaf di Torino e Millennium Images Limited, Londra, Biblioteca Nazionale di Francia, Parigi.

EXHIBITION

Giovani Fotografi Italiani: Milano, Modena 1992; Galleria Carrara Bergamo 1993; Diaframma-Kodak Cultura, Milano 1993; Immagini del Gusto: Istituto Italiano della Fotografia, Bibbiena 2005; Galleria Lanterna Magica, Palermo 2008; Open Gallery Atlanta 2009; Art Code allo Stattbad di Berlino 2009; Confini 08: Firenze, Torino, Roma, Genova, Milano, Palermo, Trieste 2010/2011; Foto Pauvre: Rambouillet-Parigi 2010; Progetto P Galleria Gallerati, Roma 2011; Paratissima, Torino 2012/2013/2014/2015/2016/2017/2019/ giugno – ottobre 2021 ; Mia Fair, Milano 2013/2014/2015/2016/2017/2018/2019; Mia&D Singapore 2014; Multilayers NH Hotel, Milano 2014-2015; Start Art Fair Saatchi Gallery, Londra 2015; Art Fair Colonia, 2016; Artyfact Gallery, New York, Aprile 2017; ArtExpo New York, Aprile 2017, Mercanteinfiera Parma, Ottobre 2017; Kolner Liste Colonia 2018; Oktoberfoto Foto Club Varese, ottobre 2019; Todimmagina, ottobre 2019; EuropeArtFair Amsterdam, ottobre 2019 con Atelier Alen Berlin; «Fotografi a Torino» presso l’Accademia Albertina di Torino (mostra collettiva organizzata da Gianni Oliva e Tiziana Bonomo), 15 settembre 2021).


Lascia un messaggio

La registrazione non è richiesta.