La Costituzione
19 settembre, 2017   |  

E’ passato praticamente un anno dal nostro impegno a favore del dibattito sul referendum costituzionale e dobbiamo riconoscere che quell’humus che sembrava intenso e fecondo, in realtà è divenuto presto arido e improduttivo.
Gli interventi di costituzionalisti e di esperti di diritto – schieratisi ognuno dalla parte che ritenevano più giusta – si sono conclusi allo spegnersi del riflettore che aveva illuminato la carta fondamentale della nostra Repubblica.
Personalmente mi sarei atteso, in questo anno, un atteggiamento diverso, simile a quello che una volta definì con una frase Indro Montanelli: «A guerra finita tra nemici si brinda».
Era il 1987 e Montanelli strinse la mano a Lauro Azzolini e Franco Bonisoli, suoi aggressori 10 anni prima quando lo gambizzarono poco distante dalla sede de “Il Giornale”.
Mi aspettavo che si potesse intavolare una discussione che mettesse al centro gli elementi comuni ai due schieramenti, del “No” e del “Si” alla modifica costituzionale, in modo da creare un aggiornamento della carta costituzionale, questa sì, largamente condivisa.
Io, nel mio piccolissimo, voglio continuare quella discussione e nelle prossime settimane sarò su questo spazio comune, nato proprio per la condivisione, a fornire i miei spunti di riflessione.

A presto.




 
Condivisione Democratica  |  Copyright © 2018  |   Tutti i diritti riservati  |  Disclaimer & Privacy
Testata giornalistica on line di riflessione, proposta e approfondimento politico culturale
Registrata al Tribunale di Roma il 25/09/2012 Reg. n. 273
Direttore Responsabile Gerry Mottola