PROPOSTA MORALE…
17 dicembre, 2014   |  

Si può decidere. L’uomo ha questa facoltà.

Possiamo decidere di chiudere tutto, di spegnere le luci alle nostre passioni, di chiudere il rubinetto delle idee, delle motivazioni, della fiducia.

Si può decidere, ed ognuno è libero di farlo (ringraziando il Signore).

Dinnanzi a tutto ciò che i nostri occhi stanno vedendo e le nostre orecchie ascoltando, ogni presa di decisone diretta in tal senso sarebbe giustificata.

Eppure… noi non smettiamo di credere in questo Paese. Nelle persone che tutte le mattine si alzano svegliate dalla campanella delle sei, accompagnate dal treno delle 7, o in attesa da un’ora alle fermate dell’autobus.

Non smettiamo di credere che una nuova classe dirigente è possibile, purché formata da cittadini che ogni giorno riconoscano il senso del sacrificio, del lavoro onesto, della bellezza.

Vedremo dove arriverà l’inchiesta Mafia Capitale.

Noi auspichiamo che dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi giunga un segnale fortissimo, decisivo ed indiscutibile contro la corruzione.

Ma, caro Presidente, che non siano solo slogan. Che si dia senso e seguito ad ogni impegno preso. Altrimenti, l’astensione del popolo italiano alle urne che lei ha definito un “problema secondario” rischierà di trasformarsi nel più grave disagio di questo Paese, per gli effetti e le reazioni che potrebbe produrre.

Auspichiamo che la scelta dei prossimi candidati, a tutti i livelli territoriali e per tutte le formazioni politiche, avvenga su basi certe, su indiscusse qualità morali, oltre che all’individuazione delle necessarie capacità di buoni amministratori.

Per questo è necessario un serio intervento del Governo e del Parlamento italiano.

La redazione di Condivisione democratica aveva quasi ultimato i lavori di un documento politico contenente alcuni spunti programmatici.  Visto il verificarsi degli eventi, si lasciano momentaneamente in sospeso le riflessioni già prodotte e ci rivolgiamo verso una nuova proposta progettuale, che chiameremo “Diploma di moralità”, come suggerito dal nostro Giorgio Gabrielli nel suo ultimo articolo.

“Il diploma di moralità” assumerà la forma di un breve progetto, una sintesi di programmi e principi che dovrebbero tracciare l’identikit dei futuri amministratori, dal parlamento ai municipi.

Una volta redatto, il documento verrà trasmesso al Presidente del Consiglio.

Attendiamo urgentemente i vostri contributi, al fine di predisporre l’elaborato nel più breve tempo possibile.

Vi informeremo sugli sviluppi.

 

 




 
Condivisione Democratica  |  Copyright © 2016  |   Tutti i diritti riservati  |  Disclaimer & Privacy
Testata giornalistica on line di riflessione, proposta e approfondimento politico culturale
Registrata al Tribunale di Roma il 25/09/2012 Reg. n. 273
Direttore Responsabile Gerry Mottola